NoPolis

english version below


concept Paola Bianchi in collaborazione con Fabrizio Modonese Palumbo e Stefano Murgia

coreografia e danza Paola Bianchi

suono Stefano Murgia

disegno luci Paolo Pollo Rodighiero

tutor Roberta Nicolai

sguardo esterno Ivan Fantini

realizzato con il contributo di ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche, azione della Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D’autore, coordinata da L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino

residenze creative CID Centro Internazionale della Danza di Rovereto, Santarcangelo Festival

produzione PinDoc 

in coproduzione con Teatri di Vetro

con il contributo di Mic e Regione Sicilia



foto Giulia Lenzi - courtesy Oriente Occidente



Mi rivolto, dunque siamo. 

Albert Camus


L’installazione performativa NoPolis intende dare voce ai corpi della protesta, corpi che negano il concetto chiuso “stato-nazione” e per questo motivo criminalizzati. NoPolis si concentra sui suoni, sui movimenti e sui gesti incarnati nei corpi della rivolta. NoPolis è uno spazio visivo e acustico in cui la polis, classicamente definita come sfera della politica, perde la sua essenza. Una assunzione di forme decostruite e tensioni disconnesse alla ricerca dell’essenza della protesta, un atto di sollevazione per affrontare il potere dal punto più alto possibile.



___________________________________________________________________


english version

NoPolis


concept Paola Bianchi in collaboration with Fabrizio Modonese Palumbo and Stefano Murgia

choreography and dance Paola Bianchi

sound Stefano Murgia

light design Paolo Pollo Rodighiero

tutor Roberta Nicolai

outside perspective Ivan Fantini

realised with the contribution of ResiDance XL – an action Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D’autore, coordinated by L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino

artistic residencies CID Centro Internazionale della Danza di Rovereto, Santarcangelo Festival

production PinDoc 

in coproduction with Teatri di Vetro

with the contribution of Mic and Regione Sicilia



foto Giulia Lenzi - courtesy Oriente Occidente



I revolt, therefore we exist. 

Albert Camus


The performative installation NoPolis aims to give voice to the bodies of protest, bodies that deny the closed concept of "nation-state" and for this reason criminalized. NoPolis focuses on sounds, movements and gestures embodied in the bodies of revolt. NoPolis is a visual and acoustic space in which the polis, classically defined as the sphere of politics, loses its essence. An assumption of deconstructed forms and disconnected tensions in search of the essence of protest, an act of elevation to confront power from the highest possible point.








































































































Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Paola Bianchi appartiene a una generazione di autori della danza contemporanea che sta fra i cosiddetti “pionieri” degli anni Ottanta e gl...